I migliori temi wordpress – wordpress themes professionali

La scelta di un buon tema è un fattore importantissimo per avere un sito web di successo, molti gli aspetti da considerare, tutti richiedono molta attenzione per avere la certezza di fare la scelta giusta per le proprie esigenze. Spiegheremo come scegliere i migliori temi WordPress e dove trovarli.

Le potenzialità di WordPress.

Grazie a Worpress è possibile cambiare il tema di un blog o un sito in qualsiasi momento, magari per indicare un rinnovamento e cambiare la modalità della sua gestione. Naturalmente, se state creando un blog da zero, vorrete partire già con un template (ovvero tema) vincente.

Questa guida si occuperà quindi di mostrare le varie tipologie di temi per WordPress, dove poterseli procurare e come installarli rapidamente ed in sicurezza sul proprio sito web.

Le basi dei temi WordPress

Un tema per WordPress altro non è che quello che determina l’aspetto del sito. Il tema in tal senso è come un abito per il sito e ne definisce sia l’estetica che determinati aspetti strutturali

È importante capire che il tema non è un extra ma un componente fondamentale di un sito WordPress che non può infatti esistere senza avere un tema selezionato.

Durante l’installazione di WordPress viene semplicemente installato e attivato uno dei temi base di WordPress che sarà quindi poi possibile modificare o sostituire completamente a seconda delle proprie esigenze e del progetto che si sta sviluppando.

I temi WordPress variano per numero di elementi e di funzionalità incluse. Alcuni temi sono dedicati alla sola personalizzazione grafica del sito e quindi, una volta attivati, modificano i colori, i font ed altre opzioni di visualizzazione. Altri temi sono invece dotati di funzionalità extra, che vengono quindi aggiunte a quelle base di WordPress.

Una delle prime distinzioni da fare è tra temi multiruolo e temi pensati specificamente per una determinata tipologia di sito o di settore. Per fare qualche esempio, un tema dedicato a siti di fotografia avrà probabilmente funzionalità avanzate di gestione degli sfondi e componenti per la creazione di fotogallery, mentre temi dedicati alla creazione di pagine aziendali avranno strumenti dedicati a sezioni come il team, il portfolio e via dicendo.

Il tema, quindi, è una componente fondamentale del sito WordPress ed è una decisione da operare dopo aver valutato attentamente le esigenze del progetto e come il tema che si vuole installare risponde ad esse.

Come scegliere il tema giusto, gratuito o a pagamento

Temi wordpress gratuiti

Temi wordpress gratuiti

Esistono ottimi temi così come pessimi temi, sia gratuiti che a pagamento, quindi la primissima decisione, se usare o meno un tema a pagamento, non è necessariamente legata ad una questione di qualità.

In generale, scegliere un tema premium di qualità consente di godere di un ottimo servizio di supporto, di aggiornamenti regolari e questo senza dimenticare che la maggior parte dei temi premium ha funzionalità molto più ampie rispetto alle controparti gratuite, che possono essere versioni volutamente limitate degli stessi.

Uno dei maggiori rischi nell’usare i temi WordPress gratuiti è quello di scegliere un prodotto che è stato abbandonato dal team di sviluppo e supporto, ritrovandosi quindi con una soluzione che, per quanto valida, non verrà mai aggiornata ne consentirà di avere una risposta ai propri dubbi.

Anche se la scelta finale sta a voi, potete considerare i circa 35-45 euro del costo medio di un tema premium come un investimento a lungo termine per il vostro progetto aziendale (il tema sarà uno dei fattori chiave del suo successo o meno). Se invece state creando un sito per hobby, ad esempio un blog personale, senza dubbio sarà più semplice trovare un tema gratuito che risponda alle vostre specifiche esigenze.

Dove si possono acquistare i temi WordPress?

Vi sono vari marketplace per i temi premium di WordPress ma uno dei più noti ed affidabili è, senza alcun dubbio, themeforest, un sito di proprietà di Envato che offre svariate centinaia di temi pronti da scaricare.

Themeforest ha una community molto ampia e molto attiva e solitamente è possibile fidarsi delle recensioni che riguardano un particolare tema, in qualsisasi categoria esso sia.

Tre le altre funzionalità utili di themeforest non possiamo non citare le notifiche automatiche di aggiornamenti disponibili, che consentono di tenere sempre aggiornato il proprio tema senza dover verificare manualmente quando un aggiornamento è stato pubblicato.

Naturalmente, in un marketplace così ampio è possibile trovare non soltanto prodotti di qualità ma anche temi piuttosto scadenti e che non valgono assolutamente il vostro denaro. Bisogna quindi porre particolare attenzione alla scelta del tema, per essere sicuri di fare un acquisto valido (a breve vedremo quali sono i punti chiave per una scelta oculata)

Temi prosessionali a pagamento su Themeforest

Temi prosessionali a pagamento su Themeforest

Un altro marketplace che vale la pena di citare è MyThemeShop, che vende temi per WordPress principalmente incentrati sulla velocità, con design semplici e funzionali, quindi adatti ad esempio a blog e a magazine online. Se la performance è un fattore determinate nella scelta del tema, i temi di MyThemeShop potrebbero fare al caso vostro.

Il procedimento migliore per scegliere i temi wordpress su Themeforest

Themeforest è un marketplace estremamente popolare, semplice da usare e con una grande quantità di utenti, il che, come già detto, significa anche che non tutti i prodotti che offre sono di reale qualità.

Ecco quindi alcuni punti da seguire per assicurarsi che il tema sia quello che soddisfa le vostre esigenze:

  • La categoria (selezionata dal menu principale sotto WordPress) deve essere coerente con gli scopi del sito
  • Il tema si trova in cima alla lista dei best sellers o comunque è un acquisto piuttosto popolare
  • Il tema ha ottimi voti degli utenti, idealmente si vogliono cercare template che abbiano 5 stelle.
  • Tra le caratteristiche del tema è menzionata la compatibilità con la versione più aggiornata di WordPress e, cosa non meno importante, con tutti i plugin che si vogliono usare. Il Layout del tema, inoltre, deve essere Responsive (vedremo a breve perché questo sia importante)
  • La descrizione e la live preview del tema sono soddisfacenti (la live preview, ovvero praticamente la demo del tema, è un passo molto importante, il tema deve soddisfare anche le esigenze estetiche e non soltanto quelle tecniche)
  • Nella sezione dei commenti alle domande degli utenti seguono risposte soddisfacenti da parte del team che ha sviluppato il tema

Si tratta di un numero di punti sui quali è consigliabile non sorvolare, dato che si tratta di un investimento che deve soddisfare un gran numero di esigenze.

E se invece si cercano temi wordpress gratuiti?

WordPress ha una serie di linee guida ufficiali per lo sviluppo dei temi che, se seguite, ne garantiscono gli standard di qualità. Tutti i temi WordPress presenti nella directory ufficiale di WordPress sono stati esaminati e approvati da un team di WordPress stesso e nella stragrande maggioranza dei casi, la directory ufficiale è il modo migliore per procurarsi un tema gratuito.
Sicuramente un tema gratuito non si avvicina minimamente alle potenzialità e all’offerta di funzionalità offerte dai temi professionali a pagamento. Il nostro consiglio, è di investire all’inizio per poi trarne vantaggio in seguito.

Come scegliere il wordpress theme giusto per il proprio progetto?

Vi sono vari aspetti che possono essere presi in considerazione prima di scaricare o addirittura acquistare un tema, tra i più importanti si possono annoverare:

  • Numero di download e recensioni del tema: più è alto il numero di download e più è probabile che il tema sia di buona qualità e potenzialmente spesso aggiornato. Nella ricerca di un tema è meglio sempre orientarsi su temi che abbiano numerosi utenti all’attivo. Se queste statistiche si incrociano anche con recensioni numerose e positive, probabilmente il tema per cui si sta optando è veramente un’ottima scelta.
  • Opzioni di supporto: un aspetto estremamente importante da considerare durante l’acquisto di un tema premium sono le opzioni di supporto disponibili, soprattutto considerando che, solitamente, gli acquirenti hanno a disposizione canali prioritari e privilegiati per il supporto. Per quanto riguarda i temi gratuiti, la cosa migliore da fare è osservare l’andamento del forum di aiuto appositamente predisposto dalla directory WordPress, per capire se gli sviluppatori sono reattivi ed effettivamente in grado di aiutare con i quesiti che, inevitabilmente compaiono durante l’utilizzo di un tema
  • Ottimizzazione per il SEO: benché WordPress sia di base una piattaforma pensata per il SEO, vale la pena indagare sul tema che si è scelto per capire se è stato sviluppato in ottica SEO e se sia ottimizzabile e quanto. In caso le informazioni sul sito e nelle recensioni non bastino, è una buona idea contattare direttamente gli sviluppatori per informarsi sulle potenzialità in campo SEO di un determinato tema.
  • Layout Responsive: un aspetto fondamentale di un sito è che esso sia visibile anche sugli schermi di device che non siano un computer, come gli smartphone ed i tablet ed il layout Responsive indica proprio questo. Gli elementi del sito vengono ridimensionati e riposizionati a seconda dello spazio disponibile, per garantire sempre una visualizzazione ottimale. Questo è talmente importante che Google ha di recente annunciato possibili penalizzazioni in campo SEO per i siti che non abbiano un adeguato layout responsive ed una buona esperienza utente mobile.
  • Pronto per le traduzioni, ovvero translation ready: nella stragrande maggioranza dei casi, i temi sono in inglese, inclusi i testi che ne compongono le parti di interfaccia, come ad esempio i pulsanti. Volendo quindi tradurre tutti gli elementi del tema, è necessario cercarne uno translation-ready, che possa poi essere tradotto con l’ausilio di Poedit.
  • Compatibile con WPML: WPML è il più famoso plugin per gestire il multilingua in wordpress
  • Compatibile con i giusti plugin per la tipologia di sito: A seconda della tipologia di sito, sarà necessario verificare la compatibilità con i plugin più diffusi per lo scopo prefisso. Ad esempio se si sta creando un e-commerce è fondamentale verificare la compatibilità con WooCommerce, il più popolare e diffuso plugin per creare shop online. Vi sono svariati template specificamente ottimizzati per un’esperienza e-commerce ma se si desidera semplicemente avere una pagina shop in un sito di più ampio respiro e che non sia specificamente un negozio online, è comunque necessario verificare la compatibilità con il plugin. Per i siti multilingua la maggior parte dei temi sceglie la compatibilità con WPML che, anche se è uno strumento premium, è nettamente superiore alle alternative free disponibili nella directory di WordPress. Anche qui, è fondamentale verificare la compatibilità perché WPML è un plugin complesso e richiede un tema perfettamente compatibile per funzionare alla perfezione. Infine, per i forum online, è opportuno verificare la compatibilità con bbPress.
  • Ecommerce ready: cioè compatibile con woocommerce, lo si può verificare navigando nella live preview
  • Compatibile con l’ultima versione di WordPress: da ultimo ma certamente non per ultimo, è necessario che il tema sia compatibile con l’ultima versione rilasciata di WordPress. È infatti importante scegliere un tema aggiornato (possibilmente, in costante aggiornamento) che limiti (idealmente – eviti) tutti i problemi di compatibilità.

Installazione e configurazione di un WordPress Theme

Una volta scelto il tema per il sito, il processo di installazione è solitamente piuttosto semplice.

Nello specifico, per quanto riguarda themeforest (ma il procedimento risulta simile in qualsiasi modo si ottenga il proprio tema) si possono scaricare i file di installazione in formato .zip, selezionando “Installable WordPress files only”.

Questa cartella è pronta da caricare direttamente tramite l’interfaccia di WordPress, nella gestione dei temi, cosa che rende l’operazione di installazione estremamente semplice.

In altri casi, o se semplicemente si vuole seguire una strada differente, è possibile installare i temi anche attraverso una connessione FTP. Tutti i temi che WordPress utilizza si trovano all’interno della cartella wp-content/themes ed è sufficiente collegarsi via FTP e navigare in questa cartella per vedere tutti i temi installati sul sito ed installarne uno nuovo copiando direttamente la cartella del tema all’interno di questa.

Una volta effettuata l’installazione il tema deve essere attivato, dopodiché si può cominciare a procedere alla personalizzazione anche se è normalmente meglio creare un tema child.

Se non desiderate farlo, potete cominciare da esplorare da subito le opzioni di configurazione disponibili normalmente come una voce di menu a parte nella bacheca di WordPress o anche in vari altri menu, il tutto a seconda del tema installato.

Tuttavia il consiglio del tema child resta valido ed esploreremo insieme le motivazioni nella prossima sezione.

Creare un tema child per il proprio tema e perché conviene farlo

Che cos’è di preciso un tema child? Si tratta di un tema che importa tutte le caratteristiche del suo tema parent, permettendo di fare delle modifiche che vanno a sovrascrivere le impostazioni di base.

Creare un tema child non è complesso, si tratta semplicemente di creare una cartella con un paio di file all’interno della directory dei temi di WordPress (è possibile farlo agevolmente tramite FTP, ad esempio).

La parte più interessante in merito ai temi child è il fatto che le modifiche risulteranno intatte anche in caso di aggiornamento del tema “genitore”.

Il CSS e la personalizzazione del proprio sito

Uno degli strumenti più importanti per personalizzare a fondo il proprio sito è il CSS, ovvero i codici CSS per gli stili. Molti tra i temi più nuovi hanno tra le opzioni un’area denominata “Custom CSS” che consente di scrivere codici CSS per la personalizzazione che andranno a sovrascrivere gli stili.

In alternativa si può creare un file style.css all’interno della cartella del proprio tema child. Questo file è infatti il contenitore di tutti gli stili del sito.

Alcuni tra i migliori WordPress Themes

Scegliere e personalizzare un tema è un’operazione importante e complicata, per facilitarvi un po’ in questa operazione abbiamo selezionato alcuni temi tra quelli disponibili dai quali potete iniziare la vostra ricerca.

Avada Theme – tema premium

Si tratta di un tema estremamente popolare su themeforest e polifunzionale, valido per una grande varietà di utilizzi e di siti differenti.

Qualsiasi cosa si voglia fare è possibile con questo tema.

Avada è compatibile con un gran numero di plugin, tra cui VPML, BuddyPress, Graviti Forms, Easy Digital Downloads, il popolarissimo WooCommerce e tanti altri ancora.

Recensione di Avada Theme

avada tema wordpress

Enfold Theme – tema premium

Enfold è uno dei grandi preferiti della comunità di WordPress, come Avada, moderno, ricchissimo di funzionalità ma allo stesso tempo facile da configurare e con un eccezionale servizio di supporto, che renderà molto più semplice ogni operazione.

Recensione di Enfold wordpress Theme

enfold wordpress template

Bridge Theme – tema premium

Come molti altri temi premium, Bridge è stracarico di caratteristiche speciali che consentono agli utenti di creare praticamente qualsiasi tipo di sito web senza alcuna abilità di programmazione.

Recensione di Bridge Theme

bridge tema wordpress

Flatsome Theme – tema premium

Flatsome è un tema con un focus sull’e-commerce ed un design flat estremamente moderno e fluido. Può comunque essere adoperato per qualsiasi tipologia di progetto.

flatsome theme wordpress

MayaShop Theme – tema premium

Il tema MayaShop è sviluppato da Your Inspiration Themes ed è ricchissimo di funzionalità orientate all’e-commerce. È compatibile con WPML e quindi ideale per sviluppare siti di e-commerce multilingua dotati di un design moderno. È il tema dedicato all’e-commerce più popolare in assoluto su themeforest

Customizr Theme – tema gratuito

Customizr, nella sua versione gratuita (esiste anche una versione premium) è un tema con un buon numero di funzionalità ed un’estetica moderna, ideale per la creazione di un sito vetrina. È uno dei temi più popolari nella directory ufficiale di WordPress.

Hueman Theme – tema gratuito

Questo template ha tante funzionalità interessanti ed è pensato principalmente per la creazione di blog e magazine online. Nonostante il suo essere a costo zero si tratta di un tema dall’aspetto estremamente professionale.

Twenty Fifteen Theme – tema di default

Il team di WordPress, oltre allo sviluppo della piattaforma, si occupa di creare dei template costantemente aggiornati che stanno diventando sempre più belli e funzionali, con l’integrazione di elementi di design come il menu verticale sulla sinistra. Si tratta di un tema dalle funzionalità limitate a quelle base di WordPress ma anche una scelta da prendere in seria considerazione se si vuole creare un blog.

Conclusioni a riguardo dei temi wordpress

La scelta dei temi wordpress è un fattore estremamente importante per il successo di un progetto sul web. Questa guida approfondisce la maggior parte degli argomenti necessari a scegliere un tema con un certo grado di sicurezza.

Importante è ricordare che il tema non deve essere soltanto “bello” o “conveniente” ma deve soprattutto essere affidabile, ricco delle funzionalità richieste dal progetto e in generale va considerato come un investimento a lungo termine.

Il consiglio è di studiare con attenzione i singoli temi wordpress in modo da essere preparati alla scelta e poter più facilmente prendere una decisione in merito al tema giusto per il vostro progetto sul web.

Scopri tutti i temi di ThemeForest:  https://themeforest.net/category/wordpress

Alcuni dei nostri strumenti di lavoro

SEMrush

Seozoom

aHrefs

google analytics

google search console